Blog : motivazione

OLIT: training olistico

OLIT: training olistico

OLIT… La prima domanda che per molte persone nasce spontanea e’: di cosa si tratta? 

OLIT è un’attività fisica olistico-propriocettiva-posturale che, seguendo il ritmo musicale, appare come una danza lenta accompagnata da musiche dolci ma con battute ritmiche ben definite.

Un allenamento che coinvolge tutto il corpo tonificandone la muscolatura profonda in poco tempo ed aumentando la percezione di sé nello spazio  e la capacità respiratoria.

OLIT si basa infatti su 4 principi:

  • controllo del movimento;
  • fluidità d’esecuzione;
  • controllo della respirazione;
  • concentrazione massima.

Perche’ praticare Olit 

Queste caratteristiche ne fanno una disciplina completa ed utile sia come unico allenamento sia come preparazione ad altre attività fisiche. La pratica è centrata sullo studio dei movimenti circolari ed elicoidali dei segmenti articolari, porta al recupero dei movimenti istintivi e quindi ad una consapevolezza di sé e delle proprie potenzialità psico-motorie.

Ogni esercizio va percepito e controllato con la mente. La respirazione profonda e diaframmatica fa da linea guida per tutta la lezione.

OLIT è adatto  a tutti perché adeguabile a seconda delle esigenze ; aiuta in caso di blocchi articolari e migliora la postura, ci consapevolizza sul bisogno di educare il corpo a vivere meglio.

Noi l’abbiamo sperimentato in anteprima per voi e siamo convinti che vi piacerà … E voi? Cosa aspettate?

Vuoi scoprire di più? Scarica il CV dell’insegnante!

Sapete cosa mangiare prima di un allenamento?

Sapete cosa mangiare prima di un allenamento?

Se l’allenamento è importante, avere la giusta energia a disposizione per allenarsi lo è ancora di più!

Ecco perché è giusto prestare attenzione a ciò che si mangia durante tutta la giornata e in particolare in prossimità di una qualsiasi attività, ad esempio in questo caso un allenamento fisico in cui servono energie pronte all’uso.

Ma come per qualsiasi domanda legata all’alimentazione, anche in questo caso, la risposta a “Cosa è meglio mangiare prima di un allenamento?” Purtroppo è sempre la stessa… ovvero: “Dipende!”

Eh si! Non è così facile e non esistono risposte che vanno bene per tutti. In questo caso poi, oltre a vari fattori personali, cosa mangiare dipende da altri 3 quesiti, ovvero:

  1. In che momento della giornata mi voglio allenare?
  2. Che tipo di allenamento voglio fare? Con quale obiettivo e con che intensità?
  3. Quanto durerà il mio allenamento?

Continua

Pronti, partenza… VIA!

Pronti, partenza… VIA!

Finalmente ci siamo…

A partire da lunedì 11 settembre Pilates tibi apre le porte per voi! Abbiamo cercato di inserire tutti gli ingredienti necessari per il vostro benessere.

Cosa troverete

Un ambiente luminoso e accogliente dove vi potrete sentire un po’ a casa

Un team di persone dedicate per un allenamento sicuro, divertente e studiato sulle vostre necessità

Solo i migliori macchinari per il pilates che arrivano direttamente dal Canada: Reformer, Chair, Bosu e molto altro.

Quando dedicarvi un’ora di pilates?

Magari al mattino – cosi’ da trovare la giusta carica di energia per iniziare al meglio una giornata

Oppure a fine giornata – per potersi rilassare e distendere dopo una lunga giornata di lavoro

E perché non durante una pausa pranzo?

Il momento lo sceglierete voi… A tutto il resto penseremo noi!

Vuoi scoprire di più sulle nostre promozioni per iniziare subito? Clicca qui

A presto…

The reason why… Perché praticare pilates

The reason why… Perché praticare pilates

Ci concentriamo sempre su cosa dobbiamo fare e dimentichiamo spesso il perché di ciò che facciamo o il motivo per cui ci ritroviamo a fare determinate attività.

Chi ti scrive è una ex ballerina, appassionata di pilates prima ancora che insegnante, con una buona esperienza nel campo del marketing e della comunicazione ma soprattutto maniaca della to do list, ossia incredibilmente appassionata di programmi che abilmente crea per poterli poi disfare e ricomporre continuamente.

Perché lo faccio? Probabilmente per placare le mie ansie e le mie manie di controllo.

Riportando questa domanda nell’ambito del pilates mi chiedevo e ti chiedo: tu perché pratichi pilates? O perché non hai mai provato a fare pilates? Si potrebbe dire semplicemente: “perché mi fa stare bene”, “perché mi sento meglio”.

Partendo dalla mia esperienza come insegnante e ancor prima secondo una personale visione da allieva, mi accorgo che chi pratica pilates non sempre cerca o non cerca solamente un benessere fisico.

Continua

WordPress Themes